"Senza una nuova coscienza noi, da soli, non ce la faremo mai "





Rocco Chinnici

domenica 17 agosto 2014

GAETANO ARMAO SUI TERMOVALORIZZATORI :”Vi racconto la mia verità”

GAETANO ARMAO SUI TERMOVALORIZZATORI :”Vi racconto la mia verità”



ITALCEMENTI A TUTTO FUMO E INQUINANTI 

E’ ora di finirla con queste lamentele da quattro soldi non vedo cosa ci sia di tanto scandaloso se DAI CAMINI DELLA ITALCEMENTI  fuoriescono a getto continuo fumi inquinanti pieni di monossido di carbonio ossidi di azoto (NOx)   polveri (PM) e quant’altro.

NON POSSONO CHE ESSERE BENEFICI PER LA SALUTE UMANA.

A CIO’ C’E’ DA AGGIUNGERE CHE IL FAMOSO DECRETO 693 DEL 18 LUGLIO 2008 (DECADUTO SIN DALLLE ORE 24 DEL  17 LUGLIO DELL’ANNO 2010 PER INOSSERVANZA DELLE TANTISSIME PRESCRIZIONI IMPOSTE DALL’ASSESSORATO) LA QUANTITA’ DI INQUINANTI  PREVISTI DELL’AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE  CONCESSA ALLA ITALCEMENTI, SECONDO I LIMITI DI MASSA DANNO QUESTA RISULTATI:  

PER QUANTO RIGUARDA LE DIOSSINE  EMESSE  = 1.042.320.000 PG/GIORNO 

EQUIVALENTE ALLA DOSE DI "TOLLERABILITÀ" GIORNALIERA (140 PG, SECONDO L'OMS) DI 7.445.142 PERSONE, 
OVVERO UNA "RAZIONE" (SI TRATTA SEMPRE DI UN CALCOLO TEORICO) DI 65145 PG/UOMO E CIOÈ 465 VOLTE LA DOSE DI 140 PG (CALCOLO RIFERITO A 16000 ABITANTI, CIOÈ ISOLA + CAPACI)

PER QUANTO RIGUARDA LE RICADUTE AL SUOLO  LE DIOSSINE IN RICADUTA PER RISPETTARE IL LIMITE DI 3.4 PG/M2 (LEGISLAZIONE BELGA) È NECESSARIA UNA SUPERFICIE DI 306.6 KM2
SUPERFICE ISOLA DELLE FEMMINE KM2 3,54
SUPERFICE CAPACI KM2 6,12 

VANADIO: 1.17 KG/GIORNO; NICHEL: 292 GR/GIORNO; MERCURIO: 348 GR/GIORNO; 

ALTRI METALLI: 3.48 KG/GIORNO 

IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI: 128 GR/GIORNO 

E’ ANCHE VERO CHE  IL  CALCOLO MENSILE ED ANNUALE. PUO’ DESTARE QUALCHE PREOCCUPAZIONE. ,

NIENTE DI PREOCCUPANTE

LA ITALCEMENTI CI GARANTISCE IL LAVORO

ALTRI PARAMETRI (CALCOLATI GIÀ DA PRIMA DALL'ARPA NEL 2006): 

POLVERI (TOTALI, NON PM10): 686 KG/GIORNO 

S02: 5343 KG/GIORNO 

N02: 16023 KG/GIORNO 
NIENTE DI PREOCCUPANTE

LA ITALCEMENTI CI GARANTISCE IL LAVORO

E POI …..

Chista è a zita!!!!!!!!!

 

QUALCHE MALATTO IN PIU’?

 

 PAZIENZA !!!!

 

CI SONO GLI OSPEDALI PER CURARE !!!

 

PAZIENZA!!!1

 

SE I NOSTRI FIGLIOLETTI DEVONO RICORRERE SEMPRE PIU’ SPESSO ALLE CURE DEL PEDIATRA

 

QUESTO E’ NULLA RISPETTO ALLE TANTE MALATTIE DIVERSE DA QUELLE PROVOCATE DALL’AMBIENTE  INQUINATO (VEDASI IL FUMO OPPURE L’AUTOSTRADA ATTRAVERSATE DA MILIONI DI MACCHINE CHE SPUTANO VELENO)

 

PAZIENZA !!!!

 

 

IN CAMBIO NOI ISOLANI ABBIAMO IL LAVORO, UN FUTURO FATTO DI CERTEZZA PER NOI E I NOSTRI FIGLI


 http://isolapulita.blogspot.it/2008/06/httpisoladellefemminedaliberare.html



CHI SONO I DIRIGENTI E FUNZIONARI DELL'ASSESSORATO TERRITORIO E AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA ANCHE DIVERSI DA QUELLO ARRESTATO? 


Fermo restando il quadro accusatorio nei confronti del funzionario dell'assessorato territorio e ambiente, arch.Cannova, e relativi soci attualmente individuati. quello che viene riportato dalla stampa e, stranamente, anche dal virgolettato degli inquirenti non può non apparire poco verisimile ed incongruo.

A quanto è dato conoscere :

Cannova è un funzionario e come tale, ovviamente, non era nei suoi poteri rilasciare, come invece erroneamente riportato, alcuna autorizzazione.

Cannova è stato, al più, il responsabile dei procedimenti amministrativi a lui affidati dal dirigente dell'unità operativa o dal dirigente del Servizio VIA-VAS, e tra l'altro è stato per anni fino a poco tempo fa il segretario di conferenze dei servizi, spesso per il rilascio delle AIA, ma la sua funzione non poteva andare oltre.

Cannova, in quanto funzionario, non poteva che svolgere le sue funzioni o incardinato in una Unità Operativa retta da un dirigente o alle dirette dipendenze funzionali del dirigente responsabile del Servizio VIA-VAS deputato al rilascio anche delle AIA; ci risulta che era il segretario delle conferenze dei servizi indette dal Servizio VIA-VAS e colui che andava a seconda dei casi a rendere i pareri nelle conferenze dei servizi per il rilascio di autorizzazioni di competenza di altri dipartimenti, pareri tuttavia predisposti non da lui ma dai responsabili gerarchici a lui superiori.

Quindi, Cannova poteva sì fornire "consigli" o qualcos'altro agli imprenditori "amici", ma poteva "condizionare" il rilascio delle autorizazioni solo ed esclusivamente se chi stava gerarchicamente sopra di lui


- in prima battuta il dirigente dell'Unità Operativa doveva condividere il procedimento e trasmetterlo al responsabile del servizio,

- in seconda il responsabile del servizio se condivideva la proposta dell'U.O. rilasciava l'autorizzazione nel caso di sua competenza,

- in terza il dirigente generale del dipartimento se condivideva la proposta del servizio rilasciava l'autorizzazione nel caso di sua competenza

- ed in quarta se l'assessore condivideva la proposta del dipartimento, vagliata dal suo gabinetto, rilasciava l'autorizzazione nel caso di sua competenza, 

non si accorgeva di nessuna eventuale irregolarità o faceva parte della rete del "condizionamento".

Quindi, ai vari livelli,

o Cannova, dal basso superava tutte le varie maglie e faceva fessi dirigenti di unità operativa e responsabile del servizio, dirigente generale, segreteria tecnica dell'assessore e l'assessore, 

o nessuno controllava gli atti e le autorizzazioni erano firmate senza neppure leggere i decreti che si firmavano

o...Cannova era soltanto il primo anello della catena.


CONTINUA SU………
http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.it/2014/07/smaltimento-rifiuti-in-sicilia.html



ITALCEMENTI INTERROTTA LA CONFERENZA SERVIZI 17 OTTOBRE2007 SALA RUSSO 3 PIANO ASSESSORATO GIORNALE DI SICILIA ZUCCARELLO CONVOCA TAVOLO TECNICO DECADENZA AIA

Nessun commento:

Posta un commento