"Senza una nuova coscienza noi, da soli, non ce la faremo mai "





Rocco Chinnici

venerdì 26 agosto 2011

PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato



COSA BOLLE IN PENTOLA? albo pretorio isola delle femminehttp://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/determine-e-delibere-12-luglio-2009.html

SELVAGGIA AGGRESSIONE AL CANDIDATO SINDACO RUBINO ANTONINO
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/borsellino-parlando-della-necessita-di.html#links

PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/ieri-il-gruppo-di-maggioranza-progett.html

Quattro operai della INNSE minacciano di lanciarsi nel vuoto
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/nissen.html#links







Ieri il Gruppo di maggioranza Progetto Isola ha approvato a maggioranza assoluta la destinazione del bene confiscato ad un mafioso, l’immobile si trova a Isola delle Femmine in via del Cedro 20 all’interno della lottizzazione Di Matteo. Detta lottizzazione pur essendo trascorsi i termini previsti dalle leggi e normative in materia edilizia non è stata mai CHIUSA. Infatti ad oggi sembra non siano state cedute a titolo gratuito le aree per la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria.


Ci uniamo al Presidente del Consiglio per essersi complimentato con il SIGNOR SINDACO PROFESSORE GASPARE PORTOBELLO in quanto pur essendo materia su cui poteva “disporre” la Sua Giunta Municipale per un senso di democrazia e di trasparenza ha voluto investire il Consiglio Comunale nel chiedere un cenno di assenso con una semplice alzata di mano al fine di decidere la destinazione dell’uso del bene confiscato.
Articolo 78 comma 2 legge 267/20002. Gli amministratori di cui all'articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini sino al quarto grado.
(Affinità è il vincolo che lega un coniuge con un parente dell'altro)

n.b. Pensiamo che il Nostro Sindaco Portobello Gaspare al fine di evitare problemi di legittimità che potevano sorgere con un atto di delibera della Giunta Comunale, ha pensato bene di riversare sul Consiglio Comunale questa Sua responsabilità.

Comprendiamo l’imbarazzo del Signor Sindaco Portobello Gaspare, Lui con il Gruppo Consiliare Progetto Isola stava parlando della confisca del bene appartenente ad un soggetto che suo malgrado ha dei parenti all’interno dell’esecutivo.

Pazienza!

Nota a margine del Consiglio Comunale:
Si erano ormai spenti gli echi delle urla all'interno della sala, quando sono entrate in azione le "Ronde" che si fronteggiavano Vis-à-vis all'esterno della sala consiliare con aria concitata si urlavano a vicenda accuse di trascorsi e recenti appartenenze mafiose. Uno spettacolo deprimente indice di inciviltà.
Intanto Il Sindaco senza preoccuparsi minimamente delle voci che provenivano dall'esterno continuava la Sua campagna elettorale. Certo che il SUO compito non è facile ed è alquanto stremante dover sempre ricordare ai suoi :
ABBIAMO VINTO!

Probabilmente il messaggio del Sindaco è rivolto, oltre che ad un opera di autoconvincimento che effetivamente LUI ha vinto, da un'esigenza di ricompattamento del SUO gruppo e soprattutto il messaggio è rivolto a tranquillizzare i SUOI GRANDI ELETTORI ...... state tranquilli non cederemo terremo fede ai nostri impegni nei Vostri confronti, fra CINQUE anni VINCEREMO!

Questa può essere la chiave di lettura da dare alla presenza questa mattina di una folta delegazione di GRANDI elettori nella sede del Palazzo Comunale (un nostro concittadino lo definiva il Palazzo degli squali)



DELIBERA COSIGLIO COMUNALE 42 DEL 6.8.09


Il Presidente introduce l’argomento, rappresentando come la materia sia di competenza dell’organo esecutivo, ma il Sindaco ha voluto dare una valenza politica alla scelta coinvolgendo il Consiglio Comunale, ringrazia, pertanto, il Sindaco per la sensibilità dimostrata.
Il Sindaco, ottenuta la parola dal Presidente, illustra l’iter decisionale e politico, dando lettura delle note dell’Agenzia del Demanio che richiede il parere, nonché della risposta fornita dall’Amministrazione a detta nota. Evidenzia come dell’intendimento di destinare l’edificio ad un uso promiscuo, fosse stato informato il comando della compagnia dei Carabinieri di Carini, che dopo aver in un primo momento approvato quanto proposto, in via successiva ha rappresentato l’impossibilità di un uso promiscuo. Sulla base di detta nuova comunicazione si è stabilito di convocare il Consiglio sull’argomento. Afferma che alla decisione va attribuita valenza politica ed in tale ottica l’immobile va destinato a Caserma per la locale stazione dei Carabinieri, si impegna, comunque, a rispettare la volontà che sarà espressa dal consiglio. Dà, quindi, lettura di una relazione che allega al verbale per farne parte integrante della presente.
Si dà atto che entra in aula il Consigliere Crisci, presenti n.14
Il Cons. Caltanissetta, ottenuta la parola, afferma che non esiste alcun dubbio sulla portata e sul tenore politico della scelta di destinazione dell’immobile confiscato, ma proprio in tale considerazione, prima di entrare nel merito dell’argomento, è necessario che l’Amministrazione faccia conoscere in maniera netta gli indirizzi che il Sindaco intende dare alla propria attività amministrativa. Ribadisce come il proprio intervento prenda spunto dall’alto valore politico della decisione da prendere, per cui ripercorrendo la storia del paese e la situazione dei rapporti di affinità tra un componente della Giunta e il soggetto del provvedimento di confisca, va data applicazione al codice etico adottato dal Consiglio Comunale nella precedente legislatura.
Il Presidente rappresenta come con la scelta che si vuole operare, pur in presenza di esigenze pubbliche di diverso utilizzo dell’immobile, si vuole dare un segno tangibile della volontà di combattere il fenomeno mafioso in nome della legalità e trasparenza dell’azione amministrativa. Ribadisce come il Sindaco avrebbe potuto autonomamente disporre del bene e come, solo in funzione di un dialogo, l’argomento sia stato portato all’esame del Consiglio di cui Egli sta difendendo le prerogative.
Il Cons. Caltanissetta, ottenuta la parola dal Presidente, afferma che il gruppo in assenza delle indicazioni richieste abbandonerà l’aula.
Si allontanano i consiglieri Caltanissetta, Crisci, Mignano, Billeci e Mannino. Presenti n.9.
Il Sindaco ribadisce come la migliore dimostrazione della volontà dell’Amministrazione di contrastare il fenomeno mafioso sia costituita dalla scelta di proporre l’assegnazione dell’immobile all’Arma dei Carabinieri affinché venga destinata a Stazione. Detta scelta è stata
operata su consiglio dell’assessore Cutino ed è stata condivisa da tutta l’Amministrazione. In tal modo si riconosce l’alto valore morale che l’Arma ha avuto nel combattere la mafia, lotta che ha comportato il sacrificio di tanti uomini delle istituzioni, quali carabinieri, poliziotti e magistrati.
L’assessore Cutino, ottenuta la parola dal Presidente, rappresenta come con la scelta enunciata dal Sindaco si prosegua quanto già posto in essere nella precedente legislatura, nel corso della quale, proprio su sua iniziativa, il Consiglio approvò un codice etico contro la mafia. Detta lotta è stata ritenuta di fondamentale importanza ed ha sempre e comunque contraddistinto quest’Amministrazione. Ribadisce come la scelta di destinare l’immobile a stazione dei Carabinieri non possa che essere condivisa, nonostante la carenza di immobili da destinare a pubbliche funzioni. Evidenzia come la scelta in questione assuma un più alto valore venendo operata in un territorio in cui ha avuto luogo un’efferata strage di mafia. In tal modo si segnala l’intendimento di voler operare nella massima legalità.
Il Cons. Battaglia, ottenuta la parola dal Presidente, si rammarica per l’andamento assunto da quest’assemblea, in quanto sarebbe stata auspicabile una scelta condivisa. Evidenzia come la
rinuncia al bene si giustifichi solo con la destinazione a stazione dei carabinieri. Detta scelta oltr che caratterizzare la volontà dell’Amministrazione costituisce la dimostrazione tangibile della presenza dello Stato anche in considerazione che la stazione dei carabinieri verrebbe ubicata in un immobile che insiste proprio sul luogo della strage di mafia più efferata. Preannuncia il voto
favorevole del gruppo progetto Isola.
Il Cons. Riso, ottenuta la parola dal Presidente, dichiara di condividere la destinazioneproposta, anche se la stessa non risulta indolore per la penuria di immobili e per gli onerosi affitti che questo Comune è costretto a sostenere, non può, tuttavia, essere ignorata la richiesta dell’Arma dei Carabinieri. Auspica che la scelta porti ad una ricaduta in tema di sicurezza e di controllo del territorio con utili ricadute per questa collettività. Si augura che l’ubicazione dell’immobile consenta la realizzazione di un comando provinciale.
L’Assessore Riso, ottenuta la parola dal Presidente, esprime il proprio rammarico per l’allontanamento della minoranza in quanto un argomento così importante avrebbe richiesto l’unanimità dei consensi di tutti i gruppi consiliari, il gruppo Rinascita, invece. ha voluto dare dimostrazione della propria pochezza.
Il Sindaco, ottenuta la parola del Presidente, evidenzia come l’allontanamento dall’aula del gruppo Rinascita abbia una valenza politica di contrarietà alla destinazione proposta. Detta scelta, del resto, risulta in linea con l’atteggiamento assunto in passata da un Consigliere, facente parte oggi del gruppo Rinascita, laddove questi, gia nel 1995, ebbe a contestare scelte analoghe.
Dichiara di ritenere pretestuoso l’atteggiamento assunto dal gruppo Rinascita e reputa che al
gruppo manchi la libertà mentale di contrastare la mafia, e ciò risulta preoccupante per il futuro, anche se il gruppo politico Progetto Isola andrà comunque avanti per la propria strada.
Il Presidente si dispiace per l’atteggiamento assunto dalla minoranza anche per le ricadute
di immagine sul Consiglio. Pone in votazione la proposta di destinare l’immobile di che trattasi a locale stazione dei Carabinieri.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Premesso che:
Con nota prot. n.2009/1067/F-Sicilia del 26/1/2009 l’Agenzia del Demanio ha richiesto a
questo comune di indicare le finalità a cui intenderebbe destinare la villa unifamiliare sita in
questo Comune contrada Quattro Vanelle, via passaggio del Cedro n. 20, oggetto di decreto di
confisca ai sensi dell’art.2 ter della legge 575/1965 a carico di Bruno Pietro nato a isola delle
Femmine il 18.11.1946.
con nota prot. n.3189 del 23/2 c.a. questo Comune ha segnalato il proprio intendimento di
destinare detto immobile in parte a sede istituzionale del Comune, per lo svolgimento di attività istituzionali e sociali rivolte principalmente ai giovani e agli anziani, ed in parte quale caserma dei Carabinieri.
Il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Carini con nota del 23 c.m., acquisita al protocollo di questo comune al n.11872 in pari data della presente, ha comunicato che “motivi di sicurezza connaturati con il servizio reso e le caratteristiche strutturali dell’immobile, appena sufficiente per le esigenze della Stazione, non consentono un uso promiscuo della struttura”.
Preso atto del dibattito di cui in premessa;
Con n. 9 voti favorevoli espressi per alzata di mano su n°9 consiglieri presenti e votanti:
D E L I B E R A
Di proporre la destinazione della villa unifamiliare sita in questo Comune contrada Quattro Vanelle, via passaggio del Cedro n. 20, oggetto di decreto di confisca ai sensi dell’art.2 ter della
legge 575/1965 a carico di Bruno Pietro nato a isola delle Femmine il 18.11.1946 a Caserma dei
Carabinieri.
Il Sindaco ribadisce come la modifica della precedente proposta avanzata all’agenzia del
Demanio trova la propria ragion d’essere esclusivamente nella nuova destinazione dell’immobile a Caserma dei Carabinieri.
Esaurita la trattazione degli argomenti iscritti all’ordine del giorno il Presidente dichiara chiusa la seduta. Sono le ore 19,50.

C'è qualcosa di poco chiaro? SI! sono passati pochi giorni dalla delibera di Consiglio (poposta delle "giunta") per l'assegnazione del bene confiscato all'arma dei carabinieri già prevista nelle opere triennali approvata 24 giorni addietro. Nel libro dei sogni delle opere triennali il livello di progettazione è passata ad una fase DEFINITIVA: significa forse che si aspettava soltanto l'impresa per costruire? Per favore Signor "Sindaco" Professore Gaspare Portobello non lasci la Cittadinanza senza risposta chiarificatrice: Grazie
Approvazione dell'allegato Programma Triennale delle Opere Pubbliche per il triennio 2009/2011 e dell'elenco delle Opere per l'anno 2009.
Il Sindaco, Prof. Gaspare Portobello, sottopone all’approvazione del Consiglio Comunale la
seguente proposta di deliberazione: “Approvazione del programma triennale delle opere
pubbliche relativo al triennio 2009 - 2011 e dell’elenco delle opere per l’anno 2009”.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Premesso che:
Con Del. C.C. n. 30 del 27/08/2008 è stato approvato il programma triennale delle OO.PP., relativo al triennio 2008-2010;
Visti:
il programma triennale delle OO.PP. relativo al triennio 2009 – 2011, e l’elenco delle opere
da realizzare nell’anno 2009, approvati con Delibera di Giunta n°39 del 27/04/2009, e resi
pubblici tramite affissione fatta dal 10 maggio 2009 nell’albo pretorio dell’avviso di deposito
degli stessi;
l’art. 14 della L 109/1994 e succ. mod. e integrazioni come introdotto dalla LR. 7/2002, L.R.
07/2003 e L.R. 16/2005;
il Decreto dell’Ass.to Regionale ai Lavori Pubblici del 03/10/2003;
il T.U. dell’ordinamento degli EE.LL.;
il vigente O.A.EE.LL in Sicilia.;
Considerato che il programma triennale delle OO.PP. 2009-2011 e l’elenco delle opere da realizzare
nell’anno 2009, richiedono per l’approvazione il voto favorevole della maggioranza assoluta dei
presenti nella seduta dell’organo deliberante;
DELIBERA
Approvare, l’allegato Programma Triennale delle Opere Pubbliche per il triennio 2009/2011 e
l’elenco delle Opere da realizzare nell’anno 2009;
Trasmettere il Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2009/2011 alla Presidenza della
Regione Siciliana, Direzione Generale della Programmazione, agli Assessorati Regionali
Competenti, alla Provincia Regionale di Palermo, Settore Studi Programmazione e Metodo, e
alla sezione regionale dell’Osservatorio sui Lavori Pubblici.
Pareri ed attestazioni resi ai sensi e per gli effetti dell’art. 49 del t.u. sull’ordinamento degli enti
locali, approvato con D.lgs. 18/08/2000, n° 267, re lativi alla proposta indicata in oggetto:
Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica della superiore deliberazione
Il Responsabile del Settore III
f.to arch. Sandro D’Arpa
Si esprime parere favorevole sulla regolarità contabile della superiore deliberazione
Il Responsabile del Servizio Finanziario
f.to Rag. Biagio Fontanetta
IL CONSIGLIO COMUNALE
Il Sindaco, ottenuta la parola, relaziona al Consiglio Comunale che questo Piano
rispecchia quello degli anni precedenti. Questo Comune sta predisponendo gli atti per
ottenere i finanziamenti della Comunità Europea. Si procederà alla ristrutturazione del
mercato ittico ed al potenziamento della rete Enel-Gas.
Del vecchio Piano, sono stati eliminate le opere già realizzate nel 2008.
Finita la relazione del Sindaco, il Vice-Presidente Dionisi da' lettura degli emendamenti
presentati dal gruppo consiliare “Progetto Isola”,
1) Lavori di ristrutturazione approdi e movimentazioni nella zona destinata ai pescatori
nel porto i Isola delle Femmine.
2) Progetto di ampliamento rete gas, per la costruzione dell’impianto di distribuzione del
gas metano nel territorio comunale ad estensione della rete esistente.
Dopo una breve discussione, il Presidente mette in votazione il 1° emendamento che
ottiene il seguente risultato:
VOTI FAVOREVOLI N.9 CONTRARI N.0 ASTENUTI N.4 (Cons. Caltanissetta, Mignano, Crisci e Mannino)
Si passa alla votazione del 2° emendamento che comple ssivamente ottiene il
seguente risultato:
VOTI FAVOREVOLI N°9 CONTRARI N°4 (Cons. Caltanisset ta, Mignano, Crisci e Mannino)
ASTENUTI N°0
A questo punto si passa alla votazione finale per l’intero argomento
IL CONSIGLIO COMUNALE
Sentita la relazione del Sindaco;
Visti gli emendamenti presentati ed illustrati dal Vice Presidente
Viste la votazioni ottenute degli emendamenti in questione, con voti favorevoli n°9
contrari n.0, astenuti n°4 (Cons. Caltanissetta, Mignano, Crisci e Mannino) espressi in
forma palese per alzata di mano;
DELIDERA
Di approvare, facendola propria, la superiore proposta di deliberazione.
Atto numero 44
del 31-08-2009
Tipo di Atto: DELIBERA DI CONSIGLIO
Allegato: DELIBERA C.C. N.44.pdf (12 kb)
Nelle Opere triennali CASERMA DELL’ARMA DEI CARABINIERI
Opera NUOVA
Livello di Progettazione: DEFINITIVA ! ! ! !
Nella scala di Priorità:
Generale Priorità 8
Nel Settore Priorità 2
Nella categoria Priorità 1
Costo dell’opera Euro 1.368.616


Promemoria per il geologo “Assessore” dr. Marcello Cutino (ambientalista a cunvinienza )
DECRETO LEGISLATIVO 18 agosto 2000, n. 267 articolo 78 comma 22. Gli amministratori di cui all'articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o AFFINI sino al QUARTO GRADO. L'obbligo di astensione non si applica ai provvedimenti normativi o di carattere generale, quali i piani urbanistici, se non nei casi in cui sussista una correlazione immediata e diretta fra il contenuto della deliberazione e specifici interessi dell'amministratore o di parenti o affini fino al quarto grado.
Art. 78 Affinità
L'affinità è il vincolo tra un coniuge e i parenti dell'altro coniuge.
Nella linea e nel grado in cui taluno è parente d'uno dei due coniugi, egli è affine dell'altro coniuge.
L'affinità non cessa per la morte, anche senza prole, del coniuge da cui deriva, salvo che per alcuni effetti specialmente determinati (434). Cessa se il matrimonio è dichiarato nullo, salvi gli effetti di cui all'art. 87, n. 4.
Sono affini di primo grado il suocero, genero e nuora. Sorella e fratello della moglie sono affini di secondo grado. La zia o lo ZIO della MOGLIE sono affini di TERZO GRADO. Il cugino della moglie o del marito è affine di quarto grado ed è quindi escluso dai benefici lavorativi.
(e come dice il Signor Presidente del Consiglio non ne parliamo più)

Relazione Commissione Parlamentare Antimafia 1985
Relazione che la Commissione parlamentare Antimafia approva seduta 6 dicembre 2000
GESTIONE beni confiscati legge 109 7 marzo 96 PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato
Caserma dei Carabinieri Isola delle Femmine Opere Triennali
Sequestro beni mafiosi a Isola delle Femmine Maxisequestro tra cui appartamento a Isola delle Femmine
Ordinanza 67/R.O. 4.12.05 di Sospensione dei lavori
ROS sequestrano 15 milioni di beni ai mafiosi tra Palermo Cinisi Carini Isola delle Femmine
Licenza Edilizia 1 del 2010 Lucido Coniglio Puglisi Baldassare
Licenza Edilizia Riso Rosaria 26 Novembre 09 Dionisi Vincenzo
Licenze Edilizie Crivello Crivello Costanzo Sorelle Pomiero Progettista geom Impastato Giovanni Amministratore
P.R.G. e Comparto 1 di Isola delle Femmine
P.R.G. Isola delle Femmine e i compromessi
P.r.g. Isola delle Femmine
Elauto ufficio tecnico comunale prg parcheggio pubblico
ELAUTO variante in corso d'opera
Concessione Edilizia in variante n 4 23.2.2010 Signor Ardizzone Giorgio
M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
Solemar Consorzio Turistico Siciliano
LA CALLIOPE E GLI APPARTAMENTI
Hotel Saracen Isola Ufficio Tecnico Comunale e………..
in questi ultimi mesi sento parlare con sempre piu' insistenza che ...
Isola delle Femmine l'isola felice del Sindaco Portobello
prg fasone calliope raddoppio ferroviario la paloma riepilogo ...
Ordinanza Sindacale affidamento Raccolta Rifiuti ditta AL.TA. s.r.l.
Mafia e Dintorni
Tutela e miglioramento qualità ambiente servizio idrico integrato 2007 2013
LEGGE 15 luglio 2009, n. 94 Disposizioni in materia di sicurezza pubblica. (09G0096) (Suppl. Ordinario n. 128)
5 aprile 2010 Manifestazione a Isola delle Femmine


COSA BOLLE IN PENTOLA? albo pretorio isola delle femminehttp://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/determine-e-delibere-12-luglio-2009.html

Woodstock Una generazione che voleva cambiare il mondo
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/woodstock-fantasia-pace-socialita_14.html


PORTOBELLO ZITTI TUTTI PARLO IO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/arduo-commentare-lintervista-del-pro.html

INNSE VINCE LA LOTTA DEGLI OPERAI
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/nissen.html#links



SELVAGGIA AGGRESSIONE AL CANDIDATO SINDACO RUBINO ANTONINO
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/borsellino-parlando-della-necessita-di.html#links

PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/ieri-il-gruppo-di-maggioranza-progett.html

Rifiuti urbani/ Solo 27 Comuni rispettano la legge, tutti …………
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/saracen-sicileas.html



SELVAGGIA AGGRESSIONE AL CANDIDATO SINDACO RUBINO ANTONINO


LE RONDE GIOSIOSE di Portobello Cutino PALazzotto e c………
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/sentenza-commissione-comunale-edilizia_27.html
Rifiuti urbani/ Solo 27 Comuni rispettano la legge, tutti …………http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/saracen-sicileas.html
APPELLO DAL C.C. di Borgetto ai Comuni limitrofi: No alla privatizzazione dell’acqua
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html



TRASPARENZA COMUNICAZIONE CONOSCENZA


ATO RIFIUTI GESTIONE COSTI E DEBITIhttp://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/ato-rifiuti-gestione-costi-e-debiti.html

SANGUE all’arsenico per gli abitanti di GELA
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/sangue-allarsenico-per-gli-abitanti-di.html

TURISTI A ISOLA DELLE FEMMINE
http://isolapulita.blogspot.com/2009/07/raccogliamo-e-facciamo-nostro-lappello.html#links

NASCE L'ATO DELL'ACQUA DEL PALERMITANO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html

Nuove speranze nella cura alle malattie del sangue
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nuove-speranze-nella-cura-alle-malattie.html


TERRIBILE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO
http://iltimone.blogspot.com/2009/06/terribile-incidente-ferroviario.html

LOMBARDO FORMA LA NUOVA GIUNTA
http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/2009/07/lombardo-forma-la-nuova-giunta.html

NINO RUBINO A TELEJATO FENOMENO MAFIOSO A ISOLA?http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html

Nino Rubino: Elezioni Amministrative Come la pensiamo
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html

Stefano Bologna: LE PAROLE SONO PIETREhttp://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/oggi-10-giugno-alle-1310-due-funzionari.html

Pino Rubino:LIBERE ELEZIONI A ISOLA DELLE FEMMINE?
http://disertiamoleurneaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/ce-la-faremo-uploaded-by-isolapulita.html

Isola delle Femmine: Radar meteo o acquario marino?
http://isoladifuori.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-radr-meteo-o.html

La trasparenza come strumento di controllo legge 15 marzo 2009
http://isolapulita.blogspot.com/search?q=legge+15+marzo+2009

ITALCEMENTI: CRISI ECONOMICA E CONSEGUENZE OCCUPAZIONALI
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/muccillial-fianco-dello-stabilimento.html

RIFIUTI POLITICA E SERVIZI SEGRETI
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/torretta-chieste-le-condanne-per-il.html


Commissione Edilizia Comunali Sentenzehttp://isolapulita.blogspot.com/2007/07/decine-di-atti-di-concessioni-edilizie.html

Associazione Protezione Civile,ato idrico, Caltanisetta,Consiglio Comunale 18/9/09,Croce Antonio,CUTINO,interrogazioni, Maggioli, Piazza,Costanza,Billeci,PORTOBELLO,VOTO DI SCAMBIO,SORGE,


ATO PA1 Rifiuti, Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010, Circolare Russo 8 giugno 2010, consulenze, Delibera C.C. 21/2010, FONTANETTA, Palazzotto, Pier Carmelo Russo, PORTOBELLO, SPRECHI


Bilancio Consuntivo 2009, Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010,PALmuto,Squadrista Rosso, Delibera 20/10,DIONISI,Pappagallo,Pier Carmelo Russo, Raccolta differenziata,TARSU,Rifiuti,Cecchino

BOLOGNA,bruno,Sqyadrista Rosso,Pappagallo,CATALDO,DIONISI,elezioni amministrative 2009, PALmuto,LUCIDO,rappa,Rino,RISO,RUBINO,U.T.C,latte Puccio,zu Turidduzzu Billeci

BADALAMENTI VITO LEONARDO,Billeci,bruno,Caserma dei Carabinieri, COPACABANA,elauto,IMPASTATO;CUTINO,LO BELLO,LO PICCOLO,PALmuto, POMIERO,saracen,VASSALLO,VOTO DI SCAMBIO

41bis, bruno,Confisca, corruzione,CUTINO,ELEZIONI AMMINISTRATIVE, IMPASTATO, ISOLA DELLE FEMMINE,Legge 47/85,lottizzazione di matteo,LUCIDO,MAFIA, PALmuto,PORTOBELLO,RISO,VOTO DI SCAMBIO

Nessun commento:

Posta un commento